Lecce

Attrazioni “magnetiche” – Dal treno a levitazione ed ferrofluidi alla ricerca nela spin-elettronica


location icon Monastero degli Olivetani


time icon

18:00

arrow icon

23:59


La ricerca nel settore del magnetismo e lo studio delle proprietà magnetiche dei materiali hanno avuto un forte impatto nello sviluppo delle moderne tecnologie. Si pensi ad esempio a MagLev, il treno che, grazie alla levitazione magnetica, viaggia a 600 km/h sospeso a pochi centimetri dal binario e con limitato consumo di energia o ai ferrofluidi, materiali ottenuti mediante tecniche di sintesi all’avanguardia, e impiegati nel settore industriale come guarnizioni di tenuta per sistemi sotto vuoto spinto. D’altra parte, la ricerca nel settore dell’information technology, ha portato alla sperimentazione di nuovi paradigmi per soddisfare le sempre crescenti richieste del mercato in termini di prestazioni computazionali e di memorizzazione. In tale scenario, il trasporto dell’informazione mediante lo spin dell’elettrone permette lo sviluppo di una nuova generazione di dispositivi che combinano standard di microelettronica con effetti spin-dipendenti derivanti dall’interazione tra lo spin dell’elettrone e le proprietà magnetiche del materiale. A fronte della nostra ricerca in campo fisico e nella spintronica in particolare, nello stand saranno presentate in modo sintetico le prospettive di questa ricerca e le attività nei laboratori congiunti Università del Salento – CNR-Nanotec, con l’ausilio di video illustrativi e prototipi oltre a piccole dimostrazioni sperimentali e giochi per i più piccoli. Verrà proposto un viaggio a cavallo delle onde di varia natura, elettromagnetiche, acustiche e di spin, nonché la manipolazione di fluidi magnetici e non-newtoniani.

English version

Magnetic Attractions - From levitation train and ferrofluids to research in spin-electronics