Lecce

Turbulence in action


location icon Monastero degli Olivetani


time icon

18:00

arrow icon

23:00


La Turbolenza rappresenta uno dei più grandi problemi irrisolti della fisica. Sebbene studiata da secoli, si è riusciti a dare solo alcune risposte su come funziona e come influenza tutto il mondo intorno a noi. Quando pensiamo alla turbolenza forse la prima cosa che ci viene in mente è il terrificante traballare dell’aereo quando incontra flussi turbolenti in volo … ma la turbolenza non è solo questo, ma molto di più.
La turbolenza è in ‘azione’ in ogni sistema con dei fluidi in movimento … nel fumo di una sigaretta, nel flusso d’aria che fluisce nei nostri polmoni, nel sangue nelle nostre arterie, nel caffè che si mescola nella tazzina … ma non solo … gli inquinanti immessi in atmosfera vengono dispersi dalla turbolenza, il moto delle nuvole è turbolento, così come le onde del mare e le esplosioni sulla superficie del Sole.
E’ quindi chiaro che comprendere a fondo questo fenomeno avrebbe importanti conseguenze su diversi aspetti della nostra vita quotidiana.
Ciò che sappiamo è che i flussi turbolenti sono ‘caotici’ ovvero non seguono una traiettoria ordinata e ben precisa; e sono molto sensibili alle perturbazioni. Questo significa che piccole variazioni in un senso o nell’altro porteranno a risultati completamente diversi. Questo rende impossibile predire cosa succederà con precisione, persino con molte informazioni sullo stato attuale del sistema.
Gli scienziati studiano il comportamento dei flussi turbolenti attraverso esperimenti e prove empiriche e cercano, facendo affidamento alla statistica e all’aumento della potenza di calcolo, di costruire dei modelli sempre più raffinati che siano in grado di simulare tali flussi in condizioni e situazioni diverse.

English version

Turbulence in action

Turbulence represents one of the most important unsolved problems in classical physics.
After more than a century of studying turbulence, scientists have only found a few answers for how it works and affects the world around us.
The turbulence is in ‘action’ virtually in any system that has moving fluids…. in the cigarette smoking… in the airflow in your respiratory tract, in the blood moving through your arteries, in the coffee that you stir in a cup … but not only … pollutants are dispersed in atmosphere by turbulent motions, clouds are governed by turbulence, as well as are waves crashing along the shore and the gusts of plasma in the sun.

Understanding precisely how this phenomenon works would have major consequences on so many aspects of our lives.

Turbulent flows are always chaotic (but not random), that is they do not follow ordered and precise trajectories; moreover, turbulence is very sensitive to perturbations. A little variation one way or the other will eventually turn into completely different results. That makes it nearly impossible to predict what will happen, even with a lot of information about the current state of a system.

Scientists study the behaviour of turbulent flows through many experiments and empirical evidence. They think that with the help of statistics and increased computing power it will be possible to build up highly-performing models for simulating turbulent flows across different situations and conditions.